Una grande sfida, quella di presentarsi tra i competitori di uno degli eventi più importanti al mondo, ci siamo buttate con coraggio, con la voglia di dimostrare a noi stesse che i limiti possono essere superati solo con la passione e l’impegno.

Lo Youth America Grand Prix coinvolge ogni anno circa 12.000 allievi, attraverso workshops, classi per audizioni e assegnazione di borse di studio, in 25 città degli Stati Uniti e in altri 8 Paesi del mondo. Ogni stagione termina con la settimana di nali, che si tiene a New York (dove abbiamo avuto il privilegio di arrivare no al nal round nel 2012, con Simone Dalè).

Durante le nali, circa 1.200 promettenti talenti da tutto il mondo si incontrano a New York per questa grande opportunità di crescita professionale ed artistica, che culmina nell’evento “Stars of Today meet Stars of Tomorrow”: un gala nel prestigioso David H. Koch eater al Lincoln Center for the Performing Arts, dove i nalisti del concorso dividono il palcoscenico con i professionisti delle più importanti compagnie mondiali.

Quest’anno, una delle semi nali europee è stata organizzata a Cattolica, dal 29 novembre al 2 dicembre. 8 nostre allieve hanno partecipato alla competizione e alle Master Class con i Maestri e i Direttori delle più importanti Accademie di danza Europee. Quasi 400 competitori provenienti da vari Paesi, tra cui: Portogallo, Svezia, Inghilterra, Belgio, Francia, Russia, Giappone, Romania.

Con incredulità e gioia le nostre ragazze sono salite sul palco durante la cerimonia di chiusura dell’evento, quando sono state menzionate per essere nella TOP 12 degli ensemble, con la coreogra a Love After Love della Maestra Maria Grazia Sulpizi. Complimenti vivissimi a Irene Ancora, Giorgia Farimbella, Serena Gelsomini, Alessia Lonardi, Marta Pedrinelli, Paola Pedrali, Angela Pedersoli ed Alice Zanetti.

Emozioni a non finire per Giorgia Farimbella, classi catasi nella TOP 12 Senior Woman Classical, che riceve una borsa di studio per la Summer School della Dutch National Ballet Academy (Amsterdam).

La partecipazione ad eventi di questo tipo è possibile grazie alla grande disponibilità delle insegnanti a preparare ed accompagnare i ragazzi e allo sforzo economico delle loro famiglie. Aria d’Arte da sempre si impegna a sostenere i propri allievi, per quanto è possibile.
Per questo evento, l’Associazione ha sostenuto il costo dei costumi, ma sono tempi di cili e purtroppo le risorse sono appena necessarie al mantenimento della struttura. Per questo chiediamo un aiuto a tutti i nostri associati e alle loro famiglie: abbiamo bisogno di sostegno e buona pubblicità. Se credete nel valore di ciò che facciamo, contiamo su di voi!

Mettete “mi piace” alla pagina Facebook della scuola e condividete i nostri post. Se conoscete qualcuno disposto a sponsorizzarci, mettetelo in contatto con noi…maggiori sono le risorse, maggiori saranno le opportunità per i nostri ragazzi.

Follow by Email
Facebook
Twitter
Pinterest